Ho voluto introdurre questa sezione nel sito, in quanto credo che, un qualsiasi percorso una persona intraprende,  spesso se lo deve scavare con le unghie e strada facendo alcune idee diventeranno caratteristiche proprie.

Mi piace infatti scoprire come altri gestiscono a loro modo cose, che io risolvo talvolta in maniera diversa,  ritengo importante conservare la propria identità costruttiva nel produrre oggetti  aventi anche una  base progettuale comune.
Per non enfatizzare troppo il concetto, calza a pennello un divertente  aneddoto di circa 24 anni fa.
Possedevo in quel periodo un catamarano  che portavo con me anche nel periodo delle ferie estive.
Durante un estate mi trovavo sulla costa dell’ allora “Jugoslavia” in campeggio.
Ero piazzato praticamente in spiaggia con la tenda cupolare e vicino, il fido catamarano.
Volutamente la sera lasciavo il cavo del trapezio libero alla base, così facendo,  il cavo e la ferramenta pendevano di fianco all'albero in alluminio.
Alle prime luci dell’alba, se la brezza era buona udivo il tintinnare della ferramenta sull'albero, dovuto all'azione del vento,  mi levavo immediatamente dal mio torpore e mentre tutti ancora ronfavano entravo in acqua e vivevo il mio fantastico risveglio.
Dopo quasi due settimane da favola, il mio vicino di tenda con delle evidenti borse sotto gli occhi, mi chiese molto gentilmente se riuscivo porre rimedio a quel rumore mattutino.
In quell'istante due cose avevo chiare, la prima era che il vento mi sarebbe rimasto amico tutta la vita, la seconda che ognuno percepisce le cose a  modo proprio e talvolta con valori  assolutamente opposti.

Quello che segue quindi è un mio modo di percepire e risolvere alcune cose, può non essere il migliore, però può aiutare altri ad trovare delle soluzioni, l’ importante è confrontarsi,  condividere e rispettarsi.

Per seguire l'argomento trattato cliccare l' immagine o il titolo del testo

 

Fai da te

Winder

    L’esigenza di avere i nostri cavi in ordine ci spinge a procurarci diversi avvolgi-cavo i problemi maggiori nascono nel contenere cavi di lunghezze e sezioni generose. Va ricercata quindi leggerezza ed ingombro minimo e perché no meglio farseli.

Ancora da spiaggia

Prima o poi abbiamo necessità di fissare da qualche parte il cavo di ritenuta dei nostri aquiloni, quelli che esercitano una certa forza di trazione hanno bisogno di qualcosa di dedicato, a volte la caviglia della suocera non è disponibile, quindi meglio portarsi qualcosa da casa.

Inguainare cavi

A prescindere dalla tipologia dei cavi e loro destinazione d’uso, alcuni accorgimenti e considerazioni ci possono aiutare a fare scelte corrette o quantomeno a riconoscerne  i  loro limiti ed eventuali punti di forza. Obbiettivo è ottenere il meglio, anche da come li andiamo ad utilizzare.

Materiali e rinforzi

Sui materiali ognuno ha le proprie teorie e i propri miti, anche se poi si converge sul generico “ripstop”, idem sui rinforzi alla fine meglio il dacron. Alcune cose però quando si sanno, aiutano a costruire al meglio, anche se poi i conti si fanno con il materiale che si riesce a recuperare.

Cocche,

Spesso nel costruire bisogna trovare piccole soluzioni per sopperire alla mancanza di prodotti dedicati, reperibili magari nei dintorni di casa, così con il passare del tempo il bagaglio di alternative aumenta ho pensato di proporne alcune, magari possono venire sviluppate anche per gestire problematiche dissimili dalle mie.   

Straps & C.

Un po’ di auto-costruzione anche per questi ausili non dispiace, tutto sommato basta avere pazienza nella ricerca dei giusti componenti, il resto è solo assemblaggio, come dire le alternative vanno costruite.

Creare motivi sulle vele

Per decorare o creare dei motivi sulle nostre vele ci sono diverse strade che si possono percorrere ho voluto inserire due modalità, di mia consuetudine, si può trarre qualche spunto utile. Senza dubbio la possibilità di utilizzare ritagli e scarti ci permette di non dare fondo alle nostre risorse.

Code

Nello scrivere di code, apparentemente, potrebbe sembrare un argomento destinato ad esaurirsi presto, eppure ogni aquilonista ne possiede svariate e la loro foggia è veramente infinita, un accenno alla loro funzione ritengo possa risultare interessante e tramite la loro costruzione spesso si da fondo a rimanenze di tessuto affinando nel contempo le tecniche del cucire.

Sfere e coni

La geometria ci viene in aiuto quando si tratta di costruire forme derivate dai solidi, per quanto distante possono essere i giorni dell’istruzione pubblica, possiamo in ogni caso raggiungere lo scopo semplificando i ragionamenti che a suo tempo dietro il banco di scuola ci terrorizzavano, al punto di meditare la lotta armata contro i poteri costituiti.

Vele da trazione con Foilmaker

Non si tratta di un progetto, ma piuttosto un invito ad utilizzare un software libero presente in rete, ci aiuta a creare delle vele di buona fattura e anche se non costruiamo ci fa capire la nostra vela da trazione, foilmaker è un software un po’ datato, (ce ne sono di più recenti vedi surfplan) ad ogni modo raccoglie ancora molti estimatori, il suo manuale è stato tradotto nella nostra lingua,  in rete ci sono diversi progetti già collaudati, che non ci fanno commettere errori dovendo azzardare scelte radicali, nei parametri di settaggio, ritrovandoci a lavoro finito con soluzioni magari fallimentari. 

Costruire un imbrago

Se utilizziamo aquiloni da trazione poter usare un imbrago su cui scaricare la forza della vela può risultare utile, le teorie sono diverse, io personalmente trovo comodo uno da me costruito il quale riesce a defaticare il lavoro destinato alla colonna vertebrale, è un prodotto derivato dal windsurf con alcuni accorgimenti utili alle nostre esigenze, merita senza dubbio considerazione visto il basso costo di costruzione.

Vent ovvero valvole e fori

Prese d’aria, valvole e fori di travaso hanno una loro logica costruttiva spesso già integrata nel progetto da eseguire, in ogni caso alcune considerazioni ci possono aiutare ad uscire dagli schemi ed con alcuni accorgimenti a migliorare la creatura da realizzare.

Aperture d'emergenza

Per fare della pulizia all'interno o eseguire riparazioni, vele da trazione a centine e aquiloni gonfiabili spesso hanno bisogno di una via d’accesso supplementare ho ritenuto opportuno scrivere due righe sull'argomento anche perché queste aperture a volte vengono poco considerate durante la costruzione, eppure sono non solo pratiche ma a volte risolutive per rimediare a qualche guaio in punti altrimenti irraggiungibili.

Costruzione di una girella

Le soluzioni costruttive sono svariate molto dipende dalla manualità di chi si tuffa nell’auto-costruzione e dalle risorse disponibili, un ’officina o un amico tornitore a esempio,  quelle da me create hanno preso vita senza troppi grattacapi, credo valga la pena soffermarsi su queste due proposte, per poi prendere, in autonomia, il via alla costruzione del proprio manufatto.

Sacche e borsoni

Una buona pratica nell'uso della macchina da cucire la si acquisisce giustappunto cucendo, le nostre sacche o borse sono quindi un terreno fertile per migliorare la nostra capacità di sartine, oltremodo è anche un tramite per esplorare altre virtù. In ogni caso le borse a noi servono, qui ce ne sono alcune da me realizzate.

Piccoli passi grandi balzi

Nel 1969 Neil Armstrong poggiava il piede per la prima volta sulla luna, pronunciando la famosa frase “questo è un piccolo passo per l’uomo, un gigantesco balzo per l’umanità” pensare che per tutto il giorno precedente, aveva pensato cosa dire in quel momento, direi che gli è andata bene, in questo collegamento ho infilato abitudini che per alcuni potrebbero risultare banali, ma magari i meno esperti apprezzeranno.  

Avvolgicavo

E’ piacevole costruire in modo semplice, perdendoci un po’ di tempo si possono ottenere degli oggetti gradevoli senza dover  obbligatoriamente passare  attraverso capacità manuali importanti. Lavorare con il legno è un’arte povera ma nobile, volendo si può cambiare il materiale per costruire il nostro avvolgi-cavo, il buon funzionamento del nostro oggetto è garantito.  

F......Helix

Di questa “girandola” il progetto è presente in rete (kites plan base) io mi sono avvicinato alla sua costruzione dopo averne ricevuta una in regalo da un amico, è una costruzione semplice, interessante e di grande effetto visivo, ideale per arricchire il proprio bagaglio coreografico, alcune mie riflessioni possono risultare utili per eseguirla senza punti deboli.   

Giunti per stecche

Dai giunti tradizionali a quelli alternativi, ausili comuni ma con approcci esecutivi diversi, interessante poter testare varie soluzioni per adottare a seguire una propria convinzione.

I misteri delle macchine per cucire

Non è un manuale completo, sono solo poche considerazioni....un pò di storia, alcuni consigli per infilare i filati in macchina, qualche trucchetto,  utilità più o meno discutibili, in ogni caso spesso ci si ritrova con  dei "nodi da sciogliere".....A proposito di filati, queste righe spero servano a sbrogliare qualche nodo!

Vade retro Satana

Ovvero un bilanciere per equalizzare la lunghezza  delle linee negli aquiloni acrobatici o da trazione.  Semplice dispositivo divertente da costruire.

Picchetti trendy

Utili, ma sopratutto auto costruiti, la loro esecuzione chiede una manciata di monete in riscatto, io li trovo funzionali di buona visibilità a terra, in seconda analisi, non dolorosi in caso di collisione con i nostri piedini.

stampa transfer su ripstop

produrre loghi con buona qualità, personalizzando le nostre vele non è impresa impossibile, questa è una strada percorribile, spendendo poche monete.

Cucire una briglia

Per creare delle asole cucite possiamo aiutarci utilizzando una "dima" dedicata eseguendola semplicemente con del cartoncino, vediamo come:      

Le Piume

Ovvero un piccolo oggetto che rientra tra le tradizioni legate al mondo degli aquiloni. 

La carrucola

La carrucola                          Per definizione, dispositivo che permette il sollevamento manuale di pesi, insieme formato da una staffa che sorregge una ruota scanalata in cui vi scorre una fune. Nel nostro caso, invertiamo fisicamente i movimenti cui ci aspetteremo da questo oggetto, andando a sfruttare lo scorrere della puleggia su un cavo di trazione, interessati saranno aquiloni pilota o gonfiabili di grandi dimensioni. Perderanno quota semplicemente camminando loro incontro, tenendo noi, la puleggia tra le mani. Questo ausilio, ci permette di eseguire le operazioni di recupero dei nostri aquiloni anche con venti...

Throw away troubles

Una derivazione più elaborata della semplice carrucola, un aiutino in alcune comuni situazioni, vediamo cos'è in sostanza questo insieme.

Oggetti: 1 - 27 di 27

contatori gratis per siti web

Contatti

aquiloni slk

ITALY

+39 3395399350